La FIPE denuncia: persi 45 mld da bar e ristoranti a causa della pandemia

Ammontano a trentaquattro miliardi di euro le perdite di bar e ristoranti dovute alla pandemia nel solo 2020. Una cifra imponente, alla quale si vanno però ad aggiungere altri nove miliardi persi nel periodo tra gennaio e aprile 2021, portando il totale ad oltre quarantacinque miliardi di euro. A denunciarlo la Federazione Italiana Pubblici Esercizi, che imputa le perdite soprattutto al Governo ed alle sue strategie di contenimento dei contagi caotiche e disorientanti.

E stimando una perdita complessiva di circa 55 milioni di euro al giorno per i bar ed i ristoranti del Paese, le settimane che ci separano dalle riaperture del primo giugno rischiano di far lievitare le perdite di altri 2,5 miliardi di euro. Una cifra che diventa, giorno dopo giorno, sempre più imponente e che ben rende la sofferenza di quelle imprese che da un anno a questa parte si son viste private di ogni fonte di reddito. Nel solo 2020, oltre ventiduemila aziende hanno chiuso definitivamente – aggiunge la FIPE – con almeno 240 mila posti di lavoro persi.

© Riproduzione Riservata

Pio Guerra

Scrivo su Notiziæ dal 2020 e su Editoriale sin dalla sua fondazione. Sono appassionato di storia, motori e giornalismo. Collaboro anche con alcune testate locali.

Articoli consigliati