Morte di Luca Attanasio: c’è un primo indagato

La Procura di Roma ha iscritto stamani un funzionario congolese del Pam (Programma alimentare mondiale) nel registro degli indagati per la morte dell’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci. L’uomo, primo a finire nel fascicolo, è accusato di “omessa-cautela” per non aver predisposto un’adeguata scorta per il trasferimento del diplomatico italiano.

Attanasio e Iacovacci sono rimasti uccisi in uno scontro a fuoco tra i Ranger congolese ed una banda criminale lo scorso febbraio, subito dopo essere stati rapiti (si pensa) ai fini d’estorsione.

(C) Riproduzione Riservata

Pio Guerra

Scrivo su Notiziæ dal 2020 e su Editoriale sin dalla sua fondazione. Sono appassionato di storia, motori e giornalismo. Collaboro anche con alcune testate locali.

Articoli consigliati