Isis, minacce a Italia e Di Maio

Roma –  L’Isis torna ad attaccare l’Italia ed il ministro degli Esteri Di Maio. E lo fa dalle colonne del suo periodico di riferimento, il settimanale al Naba. Oggetto delle minacce, la colazione anti-Daesh tenutasi qualche settimana fa proprio a Roma e presieduta da Di Maio per l’Italia e Blinken per gli Usa.

«Il dossier più pesante e importante sul tavolo dell’alleanza dei crociati a Roma è l’Africa e la regione del Sahel. Il ministro degli Esteri italiano ha ammesso che non basta combattere lo stato islamico in Iraq e Siria, ma bisogna guardare altre regioni in cui è presente, sostenendo che l’espansione dello stato islamico in Africa e nel Sahel desta preoccupazione e proteggere le coste europee significa proteggere l’Europa.»

Unanime la solidarietà al ministro, tanto dal suo partito (M5S) quanto dagli altri membri della coalizione di Governo (Pd, Forza Italia).

(C) Riproduzione Riservata

Fonti: AdnKronos.com

Pio Guerra

Scrivo su Notiziæ dal 2020 e su Editoriale sin dalla sua fondazione. Sono appassionato di storia, motori e giornalismo. Collaboro anche con alcune testate locali.

Articoli consigliati